Verbale assemblea del 12/12/2013

Assemblea EP 12/12/2013

  • Data prossima assemblea
  • Report Sabato e sviluppi
  • Futuro (rapporti Rebeldia / Posti alternativi)
  • Istruttori (Budget + altro)
  • Spostamento temporaneo materiale
  • Costruzione muretto a Cascina (NON DISCUSSO)
  • Possibilità EP di emettere fatture (NON DISCUSSO)
  • Iniziativa UISP a Maggio (NON DISCUSSO)
Prossima assemblea
Prossima assemblea alla UISP Giovedì 9 Gennaio (Alessio chiede alla UISP). Postilla, se c’è qualcosa di importante che viene fuori prima ne convochiamo una urgente prima delle vacanze di Natale.
Report Sabato e possibili sviluppi:
Fabio: C’è stato un tentativo di rientro nel colorificio un po’ come continuazione della manifestazione del 19 e un po’ per testare il terreno per sapere e conoscere le reazioni. L’ingresso è andato abbastanza liscio e tranquillo nel senso che non c’era polizia, sono entrate 80 persone più un presidio di 50 persone fuori dal colorificio. Sono partite due delegazioni una in questura (Ciccio + Fratoianni parlamentare di SEL) per la questura non era un particolare problema ma c’è stata chiusura netta da parte di prefetto e procura. Sono stati chiamati i reparti e si è deciso che lo sgombero l’avrebbe fatto la DIGOS. A fronte di una minaccia di denuncia da parte della procura per tutti quelli che avrebbero opposto resistenza passiva solo 8 si sono fatti portare fuori di peso dalla polizia. L’altra delegazione è andata a parlare con Filippeschi e il Danti oltre alle solite parole sulla legalità ecc. ecc. ci hanno dato un appuntamento per il 17 dicembre. L’idea del Municipio è quella di portare l’attenzione del 17 di nuovo sull’excolorificio facendo uscire pubblicamente la presa di posizione sul no netto alla variante urbanistica, probabilmente l’amministrazione tornerà sul discorso del bando per via Pisano. E’ fissato una assemblea di progetto per Lunedì 16 Dicembre. Discussione su posizione del Municipio e possibili scenari. Alessio riferisce che ci sarà Venerdì 13 un incontro di preparazione per il 17 con il Sindaco.
Futuro (Rapporti Rebeldia / Posti alternativi)
Alessio: Seguire attivamente il discorso dell’eventuale bando dopo incontro con Sindaco del 17/12
Michele: 1. Fare una valutazione/bilancio di cosa abbiamo ottenuto con gli atti di questi ultimi anni (abbiamo aperto uno spazio reale politico di discussione con il Sindaco?) 2. Partecipazione di EP molto bassa all rioccupazione del colorificio 3. Non c’è voglia di rimontare una palestra in un altro posto non definitivo.
Marco: L’amministrazione non ha mai aperto con noi spazi di discussione. Appoggio idea di essere più attivi (anche in progetto / Municipio) nella ricerca di una soluzione definitiva. Comunque non possiamo trascurare il fatto che a partire da meta Gennaio ci sarà un altra realtà (nuova palestra).
Alino: Non ha fiducia di nulla di positivo nell’incontro con il sindaco, questo perché nel passato non ha gestito bene nemmeno la situazione di via Battisti, non ha gestito bene il bando di via Andrea Pisano. Ma mi sembra incoerente andare a prendere via Pisano… quindi anche quella mi sembra improbabile. La cosa più probabile sarà l’occupazione di un altro posto. Vedo più possibilità a San Giuliano, la Fontina è a San Giuliano. Quindi non credo che l’occupazione non la vedo come soluzione possibile / praticabile / sostenibile.
Fabio: La trattativa è fatta da 2 realtà e non dipende solo da noi ma anche dalla controparte, ma questo non implica che non si debba fare. Sul bilancio della giornata di Sabato non è così negativo. Sul risultato e sulla trattativa del 17 non sono ottimista ma ci sono passi avanti rispetto a prima.
Marco: 80 persone dentro e 50 persone fuori è stato un buon risultato. Era un passaggio politico che doveva essere fatto. Molto sfiduciato sull’incontro del 17.
Proposte di conclusioni condivise (anche se siamo tutti d’accordo che la discussione non finisce qui):
  1. E’ prioritaria la stabilità
  2. Ci siamo fatti un culo così (denunce, traslochi) ecc. si apre un tavolo è stupido non partecipare
  3. Portare il più possibile la posizione del tavolo sulla mediazione/soluzione e non solo excolorificio (non impuntarsi ma essere aperti a nuove soluzioni). Perché a noi interessa una soluzione a breve termine (vedi punto uno) altrimenti siamo costretti ad uscire dal progetto.
  4. Fissare in generale una scadenza per queste discussione (prossima assemblea)
  5. Provare a chiedere che l’amministrazione si faccia da garante per prolungare l’uscita a fonte di una garanzia nei fatti che nessuno entra li dentro fino a che non è possibile
Alino: trovare posto nei primi di Gennaio. Discussione da rendere prioritaria alla prossima assemblea
Rimborso corso Istruttori: 
Concordiamo tutti sul dare il rimborso delle spese del corso così come avevamo già deciso e discusso in assemblee precedenti (scritto nero su bianco: questo è un mandato per il nostro presidente/cassiere per rimborsare i corsi di Mariela, Mauro, Angelo, Francesco). Segue discussione riguardante il ruolo degli istruttori in mancanza della palestra (al momento della discussione non erano presenti istruttori o aspiranti tali): viene ribadito il concetto che l’impegno che un istruttore si prende è quello di continuare la propria attività da istruttore nel contesto del gruppo EP anche in assenza della palestra (presenza nei gruppi regionali, progetti con scuole o altro) e che ci sia un contatto costante (presenza in assemblea, ML, ecc,) che permetta a tutti di essere informati e di condividere le attività svolte dagli istruttori.
Posto alternativo per stoccaggio materiale:
Cercare posto di 50 m2 (7×7) altezza 2/3 m. Rispondere positivamente a Pascal.
L’assemblea si conclude alle 0:10 del 13/12 senza aver esaurito tutti i punti messi nell’Odg.
Segretario: Alessio Piccioli