ASSEMBLEA CITTADINA: Riapriamo il distretto42 e il parco Andrea Gallo

20150520assemblea distretto

Da due anni il Municipio dei Beni Comuni porta avanti in città una campagna di recupero, riqualificazione, riuso e rigenerazione degli spazi abbandonati.

Dall’ex Colorificio al Distretto 42, passando per la Mattonaia, a prescindere dal titolo proprietario pubblico o privato, abbiamo praticato percorsi sociali di autorecupero per contrastare attivamente le logiche speculative che stanno sempre più condizionando la politica della nostra città.

L’ex Colorificio è un chiaro simbolo di queste tendenze: cinque anni di abbandono, un anno di nuova vita grazie alla liberazione da parte del Municipio dei Beni Comuni e quindi lo sgombero. Un’azione di forza a cui sono seguiti mesi di attesa, dichiarazioni più o meno ambigue e quindi il silenzio definitivo. Come procedano le trattative su un bene abbandonato il cui destino dovrebbe interessare la comunità pisana, non è dato sapere.

Stessa situazione per la Mattonaia : trent’anni di abbandono, con bandi di vendita andati deserti, la riapertura da parte del Municipio dei Beni Comuni che ha portato ad una reazione sproporzionata da parte del Comune. Poi nuovamente il silenzio.

Non ultimo l’ex Distretto militarevent’anni di abbandono, una gestione privatistica di uno spazio pubblico da parte dei militari, una riapertura che ha coinvolto e animato il quartiere. Quindi, ancora una volta, uno sgombero e la chiusura di un’area pubblica mentre si continua a vociferare di un ‘Progetto Caserme’ che, fermo da quasi un decennio, non partirà mai.

leggi tutto su www.rebeldia.net